Uno dei prodotti bio più difficili da scegliere è senza dubbio il deodorante. Il passaggio dai deodoranti della grande distribuzione a quelli totalmente green è un trauma, ammettiamolo.

Trovarne uno in grado di darci le stesse performance in quanto a durata è difficile, nella stagione calda poi è quasi impossibile.

In questo periodo sto testando i deodoranti Apiarium e, siccome di questo brand mi piace praticamente tutto, non mi aspettavo brutte sorprese.

Scoprirete a fine recensione però cosa ne penso..

apiarium

Innanzitutto iniziamo a parlare di come si presenta questo simpatico flaconcino spray.

La confezione è a dir poco deliziosa. Chi ama questo tipo di disegni un po’ retrò andrà in visibilio; tra l’altro le stesse immagini le ritroviamo anche su altri prodotti complementari quali scrub e creme corpo, così creare una confezione regalo con la linea al completo sarà una vera chicca.

Il flacone è davvero piccino e pratico, comodo quindi da tenere in borsetta. Solo gli ultimi pack sono aumentati un pochino di dimensione (a meno che non cambi da fragranza a fragranza, ma non ne vedrei la ragione..), pur mantenendo il medesimo quantitativo di 50 ml di prodotto.

Le fragranze sono davvero accattivanti, golose,  persistenti e soddisfano qualsiasi tipo di personalità: la più giocosa si butterà sull’aroma fresco e fruttato di basilico e mandarino o pesca e pompelmo, la più sportiva sposerà le note frizzanti di cedro e patchouli o quelle inedite di acqua e sale, le romantiche troveranno l’appagamento dei sensi con il sensualissimo iris e l’avvolgente gelsomino, mentre le più dolci si faranno rapire dall’inebriante vaniglia.

Una delle cose che più mi ha colpita di questi deodoranti è proprio la presenza decisa di sè che lasciano addosso, li definirei un mix tra un profumo e un’acqua aromatica. Quindi se state cercando un deodorante neutro, discreto, inodore, questo non fa molto al vostro caso..

Mentre il discorso olfattivo rimane legato alla soggettività, il discorso cambia se parliamo di durata.

Faccio prima una piccola postilla. Come sappiamo il tipo di sudorazione non solo varia da persona a persona, ma anche in base alla stagione e a ciò che assumiamo con cibi e bevande. Uno stesso deodorante può soddisfarmi pienamente in un determinato periodo e piantarmi in asso in un altro, pur restando il medesimo prodotto.

Ciò detto possiamo dire che in generale la durata dei deodoranti Apiarium è media. Non vi passi per l’anticamera del cervello di saltare, ballonzolare e arrivare fino a sera fresche come un bocciolo di rosa. No.

I deodoranti bio vanno riapplicati, una, se non due volte durante la giornata (prima ovviamente ci si dà una bella rinfrescata). Tra tutti quelli che ho provato della gamma, quello che mi ha aiutata di più è stato acqua e sale. Vi riporto qui sotto l’inci.

Ingredients/Ingredienti: Aqua, Cetraria islandica extract, Parfum, Undecylenic acid, Piroctone olamine, Potassium sorbate, Benzyl salicylate, Hexyl cinnamal, Geraniol, Citronellol, alpha-Isomethyl ionone, Coumarin, Linalool, Hydroxycitronellal, Hydroxyisohexyl 3-cyclohexene carboxaldehyde, Limonene.

Questa è la descrizione che ne fa l’azienda: “Agisce direttamente sull’odore corporeo, senza interferire sull’importante processo naturale di traspirazione. Profumato in modo volutamente sottile e discreto con il fresco profumo delle onde del mare, espressione sensoriale di spensieratezza e libertà”.

Il prezzo è di 8,50 euro e il pao è di 12 mesi

Una piccola segnalazione che vorrei fare è che lo spruzzino ha qualche difficoltà ad erogare il prodotto fino alla fine (e sinceramente per il rapporto quantità/prezzo io lo vorrei pure strizzare..) perchè “spompettava” a vuoto.

Di seguito le mie votazioni:

Packaging 7 (se non fosse stato per lo spruzzino “dispettoso” sarebbe stato un 8)

Fragranza: 8

Durata: 6

Prezzo: 5

Media: 6 1/2

In definitiva è un prodotto che mi è abbastanza piaciuto e che utilizzerò con piacere, ma solo durante la stagione invernale. E voi avete mai provato questi deodoranti? Cosa ne pensate?