“Quando hai fatto 30, fai pure 31”, diceva saggiamente mio padre.

Così, dopo la raccolta differenziata, il cibo per gatti cruelty free, l’henné, i cosmetici ecobio, la coppetta mestruale, il make-up green, e tante altre cose che pensi possano fare una piccola differenza tra l’infestare il pianeta e l’abitarlo, è arrivato anche il giorno in cui ti chiedi: ma io casa, con cosa la pulisco? Un po’ di letture online, un po’ di ricerche negli e-commerce, ed eccomi pronta a lanciarmi nel mondo della pulizia ecologica.

Il panorama

Superato agilmente il trauma del prezzo alto grazie all’esperienza fatta con i balsami per capelli, che costano il doppio e durano il triplo, comincio a provare vari marchi e diverse proposte, accomunate, purtroppo, da prodotti con buona resa e profumazioni che vanno dall’accettabile allo sgradevole. Poi un giorno ecco la novità: LaSaponaria, ditta che apprezzo da anni (qualcuno ha detto scrub al Mojito?), lancia una nuova linea di detersivi! Grafica accattivante, nome evocativo, fascino elegantemente chic, ed eccoli nel carrello. Quanta spocchia per un detersivo! Ci piace!

Bluaria: cosmetici per la casa

Bluaria: cosmetici per la casa

Appena arrivano in casa, ovviamente li sniffo e…? Un profumo fantastico si sprigiona dal flacone dello scioglicalcare. Fresco, rigenerante, coccoloso, insomma: se l’aria fosse blu e avesse un profumo, sarebbe questo. La stessa essenza accomuna gli altri due prodotti arrivati nel mio pacco (un detergente per pavimenti e uno sgrassatore), tanto da farmi quasi nascere un desiderio improvviso di lavare tutta casa!

Inoltre questi piccoli gioiellini sono contenuti in confezioni così carine da poter essere lasciate in giro senza problemi, fanno arredamento!

Una volta provati, mi rendo subito conto che oltre al profumo c’è di più. Hanno un potere pulente per nulla inferiore ai detersivi tradizionali, regalando superfici lucide e acciai splendenti con poche passate. Gli erogatori, inoltre, vaporizzano così bene da permettere di usare solo una quantità piccolissima di prodotto, eliminando sprechi e facendoli durare molto, ma molto, di più di quello che ci si aspetta da uno sgrassatore. Sono mesi infatti che non guardo un volantino di detersivi in offerta!

Aspetti positivi

Ma i pregi non sono finiti qui.

Trovo importante sottolineare come questi “cosmetici per la casa”, come la ditta ama definirli, permettano di pulire in tutta sicurezza superfici dove ogni giorno appoggiamo i nostri cibi, le nostre cose, i nostri peli di gatto e… I vostri bambini, pulendo senza inquinare.

Molto spesso sottovalutiamo i danni provocati da formulazioni troppo aggressive e ricche di ingredienti dannosi (come i derivati petrolchimici), nocivi non solo all’ambiente ma anche alla nostra salute nell’immediato. Quante di noi utilizzano i guanti per pulire, perché le mani diventano terribili? Già questo basterebbe per farsi una domanda su cosa stiamo utilizzando e cosa stiamo introducendo nella nostra routine quotidiana attraverso la pelle, l’aria che respiriamo e i cibi che ingeriamo, dopo averli tenuti a contatto con i residui di molecole dannose per la salute.

La mia opinione

Da quando uso Bluaria le mani non si screpolano più, e mi sento molto più sicura quando la mia micia si strofina su un tavolo appena pulito (ovviamente), perché so che sul pelo non le resterà nulla di pericoloso, che poi potrebbe ingerire leccandosi.

Potrei cominciare una lunga disanima sui pericoli di certi ingredienti, sui motivi che trovo giusti per preferire il bio, ma forse diventerei noiosa e creerei allarmismi su detergenti che tutti abbiamo avuto in casa e ancora abbiamo, e non servirebbe.

Vi invito piuttosto ad andare su un motore di ricerca per leggere le analisi degli INCI dei prodotti, e sulla pagina dell’azienda per capire la filosofia che c’è dietro la scelta di produrre questa linea, che spero includerà presto anche i detergenti per stoviglie e una linea da bucato, perché io quel profumo me lo voglio portare a letto!

In conclusione

Vi consiglio di dare una possibilità, se già non usate l’ecobio per le pulizie, a uno di questi flaconi. Portatevelo a casa e verificatene l’efficienza, visto il ridotto uso di prodotto.

Provatene la comodità, considerato che fanno pochissima schiuma e si risciacquano in pochi secondi.

Apprezzatene la praticità perché, essendo concentrati, occupano pochissimo spazio e sono facili da trasportare.

E, se tutte queste cose vi convinceranno, ringraziate con me LaSaponaria, che ancora una volta ci propone un prodotto italiano di cui essere fieri.

E ora vi lascio, che devo spruzzare un po’ di sgrassatore in giro per casa.

 

Articolo di Alice Haendel

Potrebbe interessarti anche:
Shampoo girasole e arancio dolce, La Saponaria
Doccia doposole ‘OSOLEBIO, La Saponaria