Crea sito

Rubriche

Bentornati nel nostro blog!

Oggi, per la nostra rubrica, approfondiamo insieme un principio attivo cosmetico tradizionale e antichissimo che sta ritornando in moltissime formulazioni, spesso abbinato alla bava di lumaca:

Il latte d’asina

Latte d'asina - L'officina dell'essenziale

Usato soprattutto per le sue proprietà nutrizionali, le virtù del latte d’asina erano note già ai tempi di Cleopatra, Poppea, Paolina Bonaparte.

Nella cosmetica funzionale moderna, per via delle sue innumerevoli virtù, viene definito Oro Bianco.

Negli ultimi anni

Sono aumentate in maniera esponenziale le case cosmetiche che utilizzano il latte d’asina come sostanza principe nei propri cosmetici, spesso latte autoprodotto perché fornito dall’azienda di famiglia che, originariamente, produceva latte ai fini della nutrizione. Tale aumento è dovuto ad una maggiore richiesta sul mercato del latte d’asina come alimento in sostituzione del latte vaccino, sia perché ben tollerato da soggetti allergici, purtroppo in aumento, sia perché più simile per composizione al latte materno.

Latte d'asina - L'officina dell'essenziale

In parallelo, sono aumentati i casi di dermatiti e allergie cutanee, su cui il latte d’asina ha un’azione lenitiva e antinfiammatoria notevole.

Benefici del latte d’asina

Ricco di lipidi, acidi grassi, vitamine, sali minerali, proteine ed aminoacidi, il latte d’asina è una sostanza che consente di:

  • Contrastare l’invecchiamento cutaneo,
  • Lenire le irritazioni cutanee,
  • Prevenire malattie della pelle (dermatiti e psoriasi in primis),
  • Cicatrizzare e rigenerare la pelle,
  • Rendere la pelle luminosa, morbida ed elastica.

Latte d'asina - L'officina dell'essenziale

Vi riassumo in una tabella le caratteristiche di ogni componente, per darvi un’idea immediata della preziosità di un simile prodotto.

 

Acidi grassi (Ώ – 3 e Ώ -6)

Prevengono l’invecchiamento cutaneo

Vitamine (A, C, D E)

Aiutano la cicatrizzazione della pelle, migliorandone idratazione

ed elasticità e preservandola dall’invecchiamento precoce.

Il retinolo accelera la produzione di collagene, contribuendo al

mantenimento dell’elasticità della pelle

Lisozima, lattoferrina e lattoperossidasi

Enzimi che supportano l’attività battericida, antinfiammatoria

e riparatrice

Aminoacidi

Ristrutturano i tessuti

Sali minerali

Regolano le funzioni cellulari dei tessuti

Sieroproteine

Responsabili dell’effetto tensore, hanno azione ristrutturante e ricompattante sulle cute

Lattosio

Ha un’azione emolliente, idratante, antinfiammatoria, aumenta

l’elasticità cutanea

Come potete leggere in tabella, i principali attivi del latte d’asina agiscono come antiossidanti, consentono la rigenerazione dei tessuti e la pelle risulta più morbida e liscia.

Il latte d’asina è una sostanza che si adatta a tutti i tipi di pelle, fornendo il corretto apporto lipidico, anche se è particolarmente apprezzato da chi ha una pelle sensibile (bambini e anziani) e problematica (allergie, dermatiti e psoriasi in particolare), perché addolcisce e lenisce rapidamente le irritazioni, cicatrizza e rigenera la pelle.

Sul mercato oggi sono presenti innumerevoli aziende che producono cosmetici con latte d’asina, scegli il meglio per la tua pelle.

A presto

Articolo scritto dalla Dott.ssa Ambra Centra
Erborista Cosmetologa

Bibliografia e approfondimenti

Carlo Delucca, Stefano Sala, Alessia Capozzi, Manuale professionale di Cosmetica, Ed. Zuccari, 2010

Fabbri – Gelmetti – Leigheb, Manuale di dermatologia medica, Ed. Edra – Masson, 2014