Crea sito

Solari

Ciao a tutte! Oggi porto aria di novità e vi racconto di un prodotto davvero innovativo che Bioearth ha presentato al Cosmoprof 2019:

Crema solare viso della linea Sun & City Defence

Come ogni anno il Cosmoprof riserva tante sorprese e novità, ma devo confessare che questa volta molti brand hanno superato le mie aspettative presentando prodotti davvero innovativi… Uno di questi è sicuramente Bioearth!

Bioearth e la linea Sun & City

La linea Sun & City

Come già vi avevo anticipato nel mio resoconto post fiera (se ve lo siete perso lo trovate qui), quest’anno, in previsione dell’estate, è stata presentata la linea Sun & City.

La linea di trattamenti viso BIOEARTH con fungo Reishi Superfoods per una protezione perfetta in vacanza e in città.

Questa linea infatti comprende 3 categorie di prodotto:

  • Sun Defence protezione solare viso,
  • Sun & City Defence protezione solare, antipollution e anti bluray,
  • Sun & City repair crema viso doposole.

Insomma, tre prodotti creati per noi donne che non vogliamo mai rinunciare al benessere della nostra pelle senza però dover ricorrere a troppe creme diverse.

La crema Sun & City Defence

Per l’occasione ho deciso di mettere alla prova la versione Sun & City Defence, vista la mia nuova vita da milanese sempre in mezzo allo smog e davanti al computer… Insomma, il modo perfetto per mettere alla prova questa crema super innovativa!

Bioearth e la linea Sun & City

Premetto che io non sono amante né delle creme viso, avendo la pelle mista, né delle creme solari. Diciamo quindi che in questo caso rappresento la tester pignola e rompipalle per eccellenza! Mi sarò trovata bene?

INCI

Aqua, glyceryl stearate se, diethylamino hydroxybenzoyl hexyl benzoate, glycerin, isoamyl cocoate, ethylhexyl triazone, titanium dioxide, bis-ethylhexyloxyphenol methoxyphenyl triazine, glyceryl stearate, bisabolol, persea gratissima oil, prunus amygdalus dulcis oil, sodium cetearyl sulfate, vitis vinifera seed oil,ganoderma lucidum spore extract, pinus pinaster extract, camellia sinensis leaf extract*,  actinidia chinensis fruit extract, aloe barbadensis leaf juice*, jojoba esters, caprylic/capric triglyceride, cetearyl alcohol, diglycerin, silica, hydrolyzed pea protein, xanthan gum, tocopheryl acetate, ethylhexylglycerin, glucose, sodium chloride, maltodextrin, sodium succinate, benzyl alcohol.

Ammetto che il primo incontro con questa crema è stato quasi uno scontro… Appena aperto il tubetto e sentita la consistenza, ho pensato: “ oddio, questa crema non mi piacerà”. La consistenza sembrava molto densa, simile a molte creme solari viso pesanti e che non ho mai amato. Tuttavia, è bastato stenderla sul viso per ricredermi!

Questa crema sembra pesante, ma una volta stesa si asciuga subito e diventa impercettibile e funge da ottima base per il makeup, come consigliato dalla stessa Bioearth.

Bioearth e la linea Sun & City

Gli ingredienti funzionali di questa crema sono il Fungo Reishi e il Tè verde, che servono non solo per prevenire l’invecchiamento cutaneo ma anche per proteggere la pelle dalle pericolose macchie solari causate dal sole.

Dopo un mese esatto di test no stop sono arrivata alle seguenti conclusioni:

Prima cosa da dire è che sì, questa crema mi è piaciuta e davvero tanto! Sicuramente la consiglierei a chi come me ha la pelle mista e non sopporta le creme troppo invadenti e appiccicose perché diventa davvero come una seconda pelle impercettibile.

Tuttavia vi deve piacere l’effetto perché se state cercando una crema super idratante o se avete la pelle secca… allora forse non è il prodotto per voi!

Per quanto riguarda la protezione solare, ho avuto modo di sfruttare la crema in qualche giornata di pieno sole e devo dire che ha fatto egregiamente il suo lavoro, evitandomi fastidiosi rossori e macchie varie.

Mentre per la protezione dall’inquinamento e dalla luce blu, ammetto che in un mese solo di test è difficile da valutare; sicuramente un uso quotidiano e continuato favorirà il benessere della mia pelle!

Insomma, ricomprerei questa crema?

Sì, decisamente sì! Il prodotto è ottimo, senza una profumazione invadente, innovativo, comodo e pratico.

Pratica è anche la confezione in un tubetto da 50ml e PAO 12 mesi. Sicuramente un ottimo alleato sia per i miei viaggi che per la mia vita in ufficio.

Le Maschere in tessuto

Ma non è finita qui!

Sempre al Cosmoprof, Bioearth mi ha dato la possibilità di provare 3 delle loro maschere di tessuto: la versione idratante energizzante, quella epigenetic lift e quella purificante. Da vera ossessionata di maschere, non avete idea di quanto potessi essere entusiasta.

Bioearth e la linea Sun & City

Della loro linea di maschere e sieri avevamo già provato le maschere in crema per viso e mani (qui trovate l’articolo) e con queste tre maschere in tessuto riusciamo davvero a darvi un’impressione a tutto tondo rispetto all’intera linea.

Sebbene abbiano tutte e tre funzionalità completamente diverse, mi sento di poter fare una classifica di gradimento.

Al primo posto in assoluto

La maschera idratante energizzante al succo di mela. La cosa più stupefacente di questa maschera? La profumazione! Credo sia la maschera più buona che io abbia mai provato… Ora direte che il profumo non ha effetti sul viso, e avreste anche ragione, ma dopo una giornata faticosa al lavoro, quando si torna a casa e ci si vuole coccolare un po’ anche il naso vuole la sua parte! Questa maschera, sebbene sia a base di rosa damascena e succo di mela, ha un profumo che mi ricorda molto il latte e cannella… spettacolare! Naturalmente anche l’effetto idratante è ottimo: dopo una giornata in ufficio e sui mezzi pubblici torno a casa che ho la pelle spenta e prosciugata. Dopo un’ora di posa (anche se basterebbe molto meno ma mi piace far durare di più la posa) la mia pelle era completamente reidratata, fresca e morbida. Assolutamente da ricomprare.

Al secondo posto, ma che è quasi un primo pari merito

La maschera purificante al rosmarino. Anche in questo caso la profumazione è davvero eccezionale, ma questa volta a farsi valere è davvero l’effetto finale. Questa maschera l’ho provata in uno di quei giorni in cui la mia pelle è più lucida e la produzione di sebo è alle stelle… Insomma, lo scenario peggiore! Anche in questo caso è bastata un’ora di posa per sentire subito la mia pelle idratata ma non appiccicosa e lucida. Anche questa da ricomprare!

All’ultimo posto

Sinceramente tra tutte quella un po’ più deludente, la versione epigenetic lift alle cellule staminali di argan. Questa versione devo ammettere che non mi ha proprio convinta. Sarà che non ho grandi necessità di un effetto lifting ma non mi ha proprio entusiasmata. La maschera di per sé è molto fresca e idratante ma l’effetto che lascia sulla pelle non è di mio gusto. Una volta tolta e asciugata, infatti, mi ha lasciato una leggera pellicina lucida che ho dovuto sciacquare via. Non credo che la ricomprerei.

Eccoci giunti finalmente alla conclusione di questa lunga panoramica dei prodotti Bioearth

Come sempre questo brand si rivela essere una realtà italiana di qualità che non smette mai di innovarsi e di stupirci con i suoi prodotti!

Non vedo l’ora di provare tutti i prodotti che mi rimangono! Prossima tappa… la loro linea per capelli!

Noi ci troviamo alla prossima recensione!

Articolo scritto da Lamarghe