Oggi torno a parlarvi del Sana 2018, in particolare di una delle novità presentate da Il Pettirosso Cosmetici:

La crema mani all’elicriso e calendula

Visto il freddo in arrivo e il Natale sempre più vicino direi che questo è il momento migliore per farvi sapere come mi sono trovata… chissà che non finisca in qualche pacchetto sotto l’albero!

Crema mani alla calendula - Il Pettirosso Cosmetici

Premetto che non sono mai stata una grande fruitrice di creme mani; in genere faccio fatica a sopportare prodotti troppo cremosi e pesati sulla mia pelle e di conseguenza le mie manine ne risentono. Questa volta però non mi sono voluta tirare indietro: ormai ho provato quasi tutti i prodotti de Il Pettirosso Cosmetici e non mi ha mai deluso, quindi non potevo assolutamente non provare questa novità!

INCI

Aqua, Prunus Dulcis Oil, Glycerin, Glyceryl Stearate, Cetearyl Alcohol, Methyl Glucose Sesquistearate, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Theobroma Cacao Butter, Butyrospermum Parkii Butter, Helianthus Annuus Seed Oil, Calendula Officinalis Flower Extract, Potassium Sorbate, Sodium Benzoate, Xanthan Gum, Pelargonium Graveolens Leaf Oil, Lecithin, Helichrysum Italicum Flower Extract, Malva Sylvestris Flower Extract, Lactic Acid, Sodium Phitate, Citrus Bergamia Peel Oil, Sandalum Album Wood Oil, Tocopherol, Cananga Odorata Flower Oil, Ascorbyl Palmitate, Rosa Damascena Oil, Limonene *, Linalool *, Citronellol*, Benzyl Benzoate*, Benzyl Salicylate*, Geraniol *.

*(sostanza naturalmente contenuta negli oli essenziali)

Crema mani alla calendula - Il Pettirosso Cosmetici

La leggerezza de Il Pettirosso e i suoi cosmetici

Una delle qualità che più apprezzo dei prodotti di questo brand è sicuramente la leggerezza: tutti i prodotti che ho avuto modo di provare (siero viso, contorno occhi, crema viso, crema corpo…) hanno una consistenza molto delicata e “liquida” che ne rende molto più semplice l’assorbimento. Ecco, questa caratteristica la ritroviamo anche nella nuova crema mani ed è uno dei motivi per cui mi sta piacendo così tanto! 

Come ho detto all’inizio tendenzialmente cerco di evitare tutti i prodotti particolarmente ricchi che lasciano la sensazione di unto sulle mani, ma per fortuna questa crema è tutto il contrario! Inizialmente pensavo di trovarmi la classica crema ricca per mani molto sensibili e soggette a screpolature, mentre ho trovato un prodotto a rapido assorbimento e senza quel fastidioso effetto unto.

Crema mani alla calendula - Il Pettirosso Cosmetici

Il profumo… della natura.

Altro punto a favore è il profumo! A me ricorda tanto un balsamo per capelli alla calendula di Aboca che mia mamma mi comprava da piccola, quindi vi lascio immaginare il momento nostalgia. Tralasciando però i ricordi, questa crema sa proprio di natura: si sentono i fiori freschi accompagnati da una nota finale acidula, come lo yogurt, che per me è uno dei tratti caratterizzanti dei prodotti “Il Pettirosso”. So che descritto così non rende l’idea, ma ha proprio un buon profumo ed è in linea con tutti gli altri prodotti del brand: un prodotto che sa di natura, riconoscibile anche ad occhi chiusi.

Proprietà e principi

Ma veniamo alle proprietà della crema in sé. Come la maggior parte dei prodotti del brand, anche questa crema ha tra i suoi principi funzionali piante spontanee dei monti della Maddalena. In questo caso sono l’elicriso, la calendula e la malva; tutte piante con proprietà rigeneranti, protettive e lenitive, ottime per mani rovinate dagli agenti esterni.

Oltre a queste piante, gli altri principi funzionali sono l’olio di mandorla, il burro di karité, il burro di cacao e l’olio di jojoba per dare elasticità e idratazione alla pelle.

Crema mani alla calendula - Il Pettirosso Cosmetici

Il packaging

E’ come sempre con una scatola in cartone e inchiostro vegetale e vasetto in vetro, in questo caso da 50ml.

Sebbene, come sempre, il packaging sia secondo me molto bello e segua la filosofia del brand di rispettare la natura cercando di evitare contenitori di plastica, purtroppo questa scelta risulta un po’ meno funzionale per una crema mani. Di solito infatti, una persona tende a tenere il tubetto di crema in borsa per poterlo utilizzare più volte durante il giorno, soprattutto in caso di pelle molto esigente. In questo caso però avendo il vasetto in vetro risulta più difficile. La soluzione che ho adottato io è travasare una piccola quantità di crema in un pottino da tester riciclato da qualche negozio, in modo da avere sempre una versione tascabile.

Considerazioni finali

Tralasciando questo piccolo elemento a sfavore, credo che questa sia davvero un ottimo prodotto. Ottimo per chi come me non ama molto avere le mani incremate ma allo stesso tempo ha bisogno di una protezione per non ritrovarsi tra qualche anno con le mani della strega di Biancaneve.

Il pao è di 6 mesi e il prezzo è 10,90€

Articolo scritto da Lamarghe

Potrebbero interessarti anche:
Crema viso antirughe ultraleggera – Il Pettirosso
Crema mani Basis Sensitiv – Lavera
4 Maschere viso e mani – Bioearth