Due lune e qualche sole fa, nel reame di Bologna si tenne il gran ballo del Bio. Tutti i migliori brand furono invitati a partecipare a questa grande festa che si prolungò per quattro lunghe giornate. Ogni marchio presentò una debuttante che venne introdotta nella società del green per la prima volta. Ogni persona presente guardava con ammirazione tutte le nuove promesse e immortalava su pellicola la beltà di queste pupille.

Oil’à arrivò in carrozza dal Principato di Montecarlo. Avete presente quelle quadriglie guidate da cavalli bianchi con la folta criniera e bardati di tutto punto? Tra la meraviglia e lo stupore generale scesero le tre principesse colorate:

  • Argan, con un abito color nocciola
  • Mandorle Dolci, vestita in rosa
  • Girasole, sgargiante in giallo

Dopo avervi fatto sognare atmosfere da fiaba, ritorno nel mondo reale e cerco di essere seria!

Di Oil’à aveva parlato la nostra Arianna, in primavera. Il packaging è cambiato e anche la formulazione.

Cos’è Oil’à?

Oil’à - I fogli idratanti

Oil’à è un foglio idratante per il corpo imbevuto di estratti vegetali, ma fate attenzione: non è una insipida salvietta umidificata, bensì un foglio organico, composto da fibra vegetale al 100% biodegradabile, con una trama lavorata che trattiene il prodotto e lo rilascia solamente a contatto con la pelle.

Non è testato sugli animali. La dimensione della salvietta è 20×20 cm e la leggenda vuole che un foglio sia sufficiente a idratare tutto il corpo. Ovviamente il formato è monodose e la bustina va aperta al momento dell’utilizzo.

Consigli

Oil’à si può usare sia caldo che freddo! Per avere un foglio tiepido basta appoggiare la bustina sul termosifone, oppure scaldarla con il phon per pochi istanti. Nelle fredde giornate invernali questa è una super coccola, perché vi avvolgerete di tepore e di crema profumata! NON METTETE LA BUSTINA NEL MICROONDE!

Invece se siete calorose, soprattutto in estate, potete tenere la bustina in frigorifero per una mezzoretta prima dell’uso! Il fresco rigenererà il vostro corpo! NON METTETE LA BUSTINA NEL CONGELATORE!

Potete tranquillamente portare i fogli Oil’à in aereo con voi nel bagaglio a mano. Non essendo liquidi, non devono sottostare alla regola dei 100 ml e ne potete portare quanti ne desiderate! In vacanza sono comodissimi e in valigia occupano pochissimo spazio! Certo è che se ne portate con voi un centinaio… Beh, lo spazio per i vestiti diminuisce vertiginosamente!

Impressioni personali

Ho provato tutti e tre i fogli Oil’à, in tre condizioni differenti:

  • In palestra, a temperatura ambiente – Olio argan
  • A casa, scaldato con il phon – Mandorla
  • A casa, raffreddato in frigorifero – Girasole

Test n°1

Il primo test in palestra è stato un fallimento, con mio grande disappunto. La salvietta utilizzata era secca come un insetto stecco! A suo favore devo dire che era molto profumata, e nonostante fosse asciutta la fragranza era ottima! Se fosse stata imbevuta sarebbe stato meglio… ma cosa volete farci, quando una è fortunata!

Test n°2

Il secondo test è stato più positivo, dato che questa salvietta era normale e imbevuta! Il phon ha fatto il suo dovere intiepidendo al punto giusto il foglio idratante e facendo sciogliere a dovere il contenuto. Probabilmente la colpa è mia che ho troppa superficie spalmabile… Ma un foglio fa fatica a idratare tutto il mio corpo.

Purtroppo mi sono ritrovata le mani unte, e le zone che ho trattato per ultime non hanno beneficiato del prodotto. Devo spezzare una lancia in favore della profumazione, anche questa sublime e molto persistente. Le braccia sono state la prima zona che ho trattato e ho continuato a sentire il profumo per ore dopo la doccia.

Oil’à - I fogli idratanti

Test n°3

Il terzo test non mi ha lasciata troppo soddisfatta, ma non per colpa del prodotto! La colpa è da imputare al mio frigorifero che, essendo sempre vuoto, raffredda tantissimo. Con temperature intorno ai 10 gradi e il riscaldamento non ancora acceso in casa, utilizzare un foglio idratante messo in frigorifero è stata un’idea a dir poco geniale! Soprattutto dopo essere uscita da una doccia ustionante. Brava Kate… pane e volpi a cena, vero? Comunque, gelo a parte, Oil’à fa il suo dovere. Però dovrebbe fare una versione maxi per le “tracagnotte” come me, che hanno tanta superficie e necessitano di più prodotto!

Il mio Oil’à preferito è stato quello alla mandorla. So che esiste anche al cocco e dovrà assolutamente essere mio in quantità industriale!

Oil’à è indicato per tutti i tipi di pelle, e sono certa che ognuna di noi troverà il suo foglio idratante del cuore!

Articolo scritto da Katebeautycase

Potrebbero interessarti anche:
I saponi della Luna – Dalla leggenda alla cosmesi
Crema idratante multiattiva – Alma Briosa
Firm & Revitalise dry body oil – Aurelia [La mia prima volta]